La versione teatrale di Lady Oscar

Questo post è stato letto 387 volte

La versione teatrale di Versailles no Bara è ispirata al manga di Riyoko Ikeda.
La storia di Lady Oscar appassiona talmente da investire dapprima l’interesse della compagnia teatrale Takarazuka, poi la curiosità del regista cinematografico Jacques Demy. Solo in un secondo momento fu realizzata la serie animata che da anni ci regala immense emozioni.

Oscar Andre Oscar Antonietta Fersen Andre

Il primo adattamento della versione teatrale risale a poco dopo la pubblicazione del manga sul settimanale MARGARET.
Nel 1974, la Takarazua Kageki presentò per la prima volta l’opera che sarebbe divenuta uno dei loro maggiori successi: Versailles no Bara. Una rappresentazione tutta al femminile avvolta dallo stesso grado di mistero e ambiguità presente negli shoujo manga

L’imponente affluenza di pubblico alle rappresentazioni del Takarazuka, replicate in tutto il Paese, rimase costante nel tempo, anni fa si stimavano circa 3.000.000 di presenze.

La replica del 1989, in occasione del bicentenario della Rivoluzone Francese, destò per la prima volta l’interesse dei mass media al punto che dedicarono un intero servizio del telegiornale sull’allora poco considerato mondo degli shojo manga. All’opera di Ikeda fu attribuito lo status di fenomeno sociale, il cosiddetto BERUBARA BOOM.

Dai una sbirciatina anche a...

Un abito nuovo per Lady Oscar

2017-10-03 01:40:32
megalis

18

I luoghi di Lady Oscar: Versailles

2017-01-17 16:25:43
megalis

18

I luoghi di Lady Oscar: Parigi

2017-01-10 11:38:14
megalis

18

I luoghi di Lady Oscar: Arras

2017-01-02 11:34:52
megalis

18

Romics Cosplay Lady Oscar

Romics - Domenica 5 Ottobre 2003

Il nostro primo Cosplay

2003-10-05 11:41:39
megalis

18

I dialoghi del Cosplay di Lady Oscar

Saint Just: Molti di voi ci avranno riconosciuto! (e questo l'ho detto senza microfono e n

2003-10-05 10:00:23
megalis

18

Il romanzo di Lady Oscar

Recensione a cura di Paola P.
2001-08-01 17:03:57
megalis

18

Le bambole di Lady Oscar

Recensione a cura di Illa MGM
2001-08-01 16:53:51
megalis

18